Trasfigurazione, del Signore e tua!

Esci e fermati sul monte alla presenza del Signore. Queste parole sembrano oscure. Come si può uscire sul monte?

Elia era già sul monte. Tuttavia, deve uscire in quanto era entrato nella caverna. La caverna, per noi, è l’uomo vecchio, direbbe S. Paolo. L’uomo “naturale” che non comprendere le cose di Dio. Sono stoltezza per questa dimensione “naturale” dell’uomo, senza cioé la luce e la forza dello Spirito Santo:

1 Cor,14, “L’uomo naturale però non comprende le cose dello Spirito di Dio; esse sono follia per lui, e non è capace di intenderle, perché se ne può giudicare solo per mezzo dello Spirito”.


 


 

Categoria:
Descrizione

Il cristiano sale sul monte di Dio, Cristo Gesù, nel quale abita corporalmente la pienezza della divinità, se esce dalla “caverna” della sua “carne”:

Rm 8,9-13, “Voi però non siete sotto il dominio della carne, ma dello Spirito, dal momento che lo Spirito di Dio abita in voi. Se qualcuno non ha lo Spirito di Cristo, non gli appartiene. E se Cristo è in voi, il vostro corpo è morto a causa del peccato, ma lo spirito è vita a causa della giustificazione. E se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi. Così dunque fratelli, noi siamo debitori, ma non verso la carne per vivere secondo la carne; poiché se vivete secondo la carne, voi morirete; se invece con l’aiuto dello Spirito voi fate morire le opere del corpo, vivrete”.

 

 

 

 

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Trasfigurazione, del Signore e tua!”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.