Mediateca

De Diligendo Deo

“Volete dunque sapere da me perché e in che modo si debba amare Dio. E io vi rispondo: la causa per cui si deve amare Dio è Dio stesso; e il modo di amarlo è amarlo oltre modo” (I, 1, 20). 3

“L’amore è una delle quattro inclinazioni naturali. Esse sono note: non c’è bisogno di nominarle.4 Sarebbe perciò giusto che ciò che è naturale stesse anzitutto al servizio del Creatore della natura”. (VIII 23, 25-30)

Ciò che più dovrebbe spingere l’uomo ad amare Dio, oltre che suo Creatore, è una conseguenza del fatto che Dio ci ha amati per primo:

 

 

 


 

Categorie: ,
Descrizione

La parola “annotazioni” è usata volutamente per non indurre nell’abbaglio che quanto viene esposto qui di seguito sia una specie di commentario o di esegesi, al trattato di S. Bernardo: “Sul dovere di amare Dio”. Non è nulla di simile.

E’ un aiuto per leggere con profitto un lavoro scritto con un linguaggio non troppo accessibile a noi, in quanto è un lin-guaggio esclusivamente biblico e noi non è che abbiamo altret-tanta familiarità con la Parola di Dio quale aveva S. Bernardo.

La traduzione “Sul dovere di amare Dio” sul piano psicolo-gico ci può indurre in un grave rischio che compromette ogni possibile retta lettura. “Dovere” indica obbligo e perciò costri-zione.

Nulla di tutto ciò è contenuto nell’opera di S. Bernardo. E questo è già chiaro dalla sua prima affermazione.

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “De Diligendo Deo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *